ACC
Centro sportivo nazionale
Tenero

Torna ai lavori

Il progetto, a scala territoriale, trae l’origine della propria organizzazione spaziale dal sistema di centuriazione agricola del piano di Magadino, dichiarando la propria volontà di appartenenza alla regione e alla struttura territoriale. La semplicità dell’approccio permette di definire la scala dell’intervento attraverso la scomposizione della grande volumetria richiesta in edifici separati e riconoscibili, realizzabili per fasi successive. Un colonnato perimetrale in calcestruzzo, porticato e continuo, è l’elemento architettonico scelto per dare unitarietà al sistema e conferire un’immagine pubblica all’intervento. I porticati si configurano come semplici peristili aperti su una corte interna nel caso delle piscine all’aperto o dei campi sportivi, oppure come dispositivi architettonici disposti sul perimetro di edifici nel caso delle piscine coperte, della palestra o delle residenze. I tre blocchi strutturalmente distinti, che compongono il nuovo complesso, possiedono una copertura in legno poggiante su pilastri in calcestruzzo armato.

  • Tipologia: 
    Spazio pubblico

  • Scala: 
    Urbanistica

  • Stato: 
    Concept

  • Cliente: 
    CST

  • Budget: 
    60 M€

  • Team: 
    A2BC, OBR, Land Srl, Arup, Tecnoprogetti SA, Bonalumi Ferrari SA

  • Fotografato da: 

  • Anno: 
    2017