018
Edificio residenziale
Milano

Torna ai lavori

Il progetto per il nuovo complesso residenziale trova il proprio principio fondativo nel contesto urbano e paesaggistico. Il procedimento compositivo del progetto è stato definito a partire da una lettura morfologica del tessuto urbano e del contesto ambientale, inteso come sommatoria dei fattori che concorrono alla percezione dell’area di progetto. La relazione con il verde e con l’ambiente viene valorizzata sia attraverso la disposizione volumetrica dell’edificio (ottimizzazione dell’apporto solare alle unità abitative attraverso una deformazione volumetrica dovuta all‘esposizione del sito), sia, alla scala architettonica, attraverso l’adozione di una serie di dispositivi che implementano la continuità fra spazio verde e architettura (terrazzi verdi in copertura, logge, permeabilità fisica e visiva del piano terra): con un’architettura porosa attraversata dal paesaggio che diventa così parte integrante della vita degli abitanti. Per realizzare la trasmutazione tra edificio e ambiente naturale circostante, il progetto esalta la relazione interno-esterno, producendo - con le terrazze digradanti in copertura e le logge in facciata - un paesaggio intensivo personalizzabile direttamente dall’utente. L’incontro tra il raggio verde di viale Caterina da Forlì ed il polmone verde di piazzale Tripoli diventa evidente non solo al livello pubblico della strada, ma viene amplificato dal legame verde di continuità tridimensionale attuato attraverso la strategia architettonica della copertura verde intesa come paesaggio abitabile. In linea con le mutazioni dei modi di abitare contemporaneo, l’intervento residenziale proposto si configura come un sistema aperto, un organismo evolutivo che interagisce con i propri abitanti in virtù degli scambi dinamici tra uomo e ambiente, realizzando abitazioni sensibili in perpetua evoluzione.

  • Tipologia: 
    Residenza

  • Scala: 
    Architettura

  • Stato: 
    Lavori in corso

  • Cliente: 
    Borio Mangiarotti s.p.a., Botta s.p.a., Mazzalveri Comelli s.p.a., Mangiavacchi Pedercini s.p.a.

  • Budget: 
    30 M€

  • Team: 
    A2BC, Studio Insinga, Coprat

  • Fotografato da: 
    -

  • Anno: 
    2010